videomaker of the year filmaker festival

Nove protagoniste da nove nazioni diverse: Vogue Eyewear ha regalato a queste ragazze una settimana in Thailandia, nella Vogue Summer House: circondate dalla natura e da uno scenario paradisiaco, hanno vissuto esperienze incredibili, assaggiando il cuore pulsante di questa terra meravigliosa.


TITOLO: Destination Thailand – Vogue Summer House

CATEGORIA: Travel

PRODUZIONE: –

REGIA: Andrea Casadio

SITO: –

CITTA’: Milano

NOTE SUL VIDEOMAKER: Fin da quando ero bambino, mi sono sempre piaciute le cineprese e i computer. Ho iniziato questo mestiere a 12 anni, giocando con le prime camere digitali, tagliando e cucendo inquadrature sul mio portatile. Mentre frequentavo l’Accademia d’Arte, ho avuto la fortuna di partecipare alla 67esima Mostra del Cinema di Venezia come assistente alla regia. Crescendo e diventando un professionista, ho capito che mi piaceva girare, montare e perdere ore al buio per fare la color correction. Prima di fare il regista, ho svolto vari ruoli, sia come schiavo che come capo. Sono stato in molte parti del mondo, lavorando a spot pubblicitari, documentari e video industriali, per diversi brand come Red Bull, Nivea, Mondelez, Emirates, Luxottica, Google, Timberland.

CAMERA USATA: Canon 5d MkII, Lumix GH4, Dji Ronin

PROGRAMMA MONTAGGIO: Premiere


 

Disegnare le piste da sci, crearle con le proprie mani e ogni notte ribatterle per farle trovare perfette alla mattina: questo è il lavoro di un gattista. Oscar ha passato la sua vita a pettinare i monti: la soddisfazione più grande è scendere per primo sulla pista che ha appena preparato. Girato a Cortina d’Ampezzo, sulle Dolomiti, Mountaineers è il primo episodio di una serie di ritratti. Sono figure inconsuete, silenziose, che solitamente passano in secondo piano, ma che rappresentano lo spirito del luogo: la montagna in una veste quotidiana. Una veste che si cala sul monte seguendone la forma come la neve sulle rocce.


TITOLO: Mountaineers

CATEGORIA: Cortometraggio

PRODUZIONE: –

REGIA: Andrea Casadio

SITO: –

CITTA’: Milano

NOTE SUL VIDEOMAKER: Fin da quando ero bambino, mi sono sempre piaciute le cineprese e i computer. Ho iniziato questo mestiere a 12 anni, giocando con le prime camere digitali, tagliando e cucendo inquadrature sul mio portatile. Mentre frequentavo l’Accademia d’Arte, ho avuto la fortuna di partecipare alla 67esima Mostra del Cinema di Venezia come assistente alla regia. Crescendo e diventando un professionista, ho capito che mi piaceva girare, montare e perdere ore al buio per fare la color correction. Prima di fare il regista, ho svolto vari ruoli, sia come schiavo che come capo. Sono stato in molte parti del mondo, lavorando a spot pubblicitari, documentari e video industriali, per diversi brand come Red Bull, Nivea, Mondelez, Emirates, Luxottica, Google, Timberland.

CAMERA USATA: Red Epic, Serie Nikkor, Dji Ronin

PROGRAMMA MONTAGGIO: Premiere


 

Brosway vuole raccontare quel lato umano fresco, sorprendente ed energico che contraddistingue le giovani mamme. Tutti quei piccoli grandi passi che una donna compie per crescere come mamma. Ho voluto celebrare la semplicità dell’amore materno e del rapporto intrinseco che si instaura fin dalla gravidanza tra la madre e la figlia.


TITOLO: Nascita di una mamma

CATEGORIA: Spot

PRODUZIONE: –

REGIA: Andrea Casadio

SITO: –

CITTA’: Milano

NOTE SUL VIDEOMAKER: Fin da quando ero bambino, mi sono sempre piaciute le cineprese e i computer. Ho iniziato questo mestiere a 12 anni, giocando con le prime camere digitali, tagliando e cucendo inquadrature sul mio portatile. Mentre frequentavo l’Accademia d’Arte, ho avuto la fortuna di partecipare alla 67esima Mostra del Cinema di Venezia come assistente alla regia. Crescendo e diventando un professionista, ho capito che mi piaceva girare, montare e perdere ore al buio per fare la color correction. Prima di fare il regista, ho svolto vari ruoli, sia come schiavo che come capo. Sono stato in molte parti del mondo, lavorando a spot pubblicitari, documentari e video industriali, per diversi brand come Red Bull, Nivea, Mondelez, Emirates, Luxottica, Google, Timberland.

CAMERA USATA: Arri Alexa, Zeiss CP2

PROGRAMMA MONTAGGIO: Premiere


 

Qual è il senso di fare teatro? Attraverso le parole di Amleto, i protagonisti esprimono i loro dubbi, le loro sensazioni dell’essere attori. Tante voci, come quelle di una compagnia teatrale, ma un’unico discorso, come una sola esibizione.


TITOLO: Fare teatro

CATEGORIA: Cortometraggio

PRODUZIONE: –

REGIA: Andrea Casadio

SITO: –

CITTA’: Milano

NOTE SUL VIDEOMAKER: Fin da quando ero bambino, mi sono sempre piaciute le cineprese e i computer. Ho iniziato questo mestiere a 12 anni, giocando con le prime camere digitali, tagliando e cucendo inquadrature sul mio portatile. Mentre frequentavo l’Accademia d’Arte, ho avuto la fortuna di partecipare alla 67esima Mostra del Cinema di Venezia come assistente alla regia. Crescendo e diventando un professionista, ho capito che mi piaceva girare, montare e perdere ore al buio per fare la color correction. Prima di fare il regista, ho svolto vari ruoli, sia come schiavo che come capo. Sono stato in molte parti del mondo, lavorando a spot pubblicitari, documentari e video industriali, per diversi brand come Red Bull, Nivea, Mondelez, Emirates, Luxottica, Google, Timberland.

CAMERA USATA: Red Scarlet, Serie Nikkor

PROGRAMMA MONTAGGIO: Premiere


 

videomaker of the year

In un concorso indetto da Userfarm, Eniracing lancia una sfida aperta a tutti gli utenti della rete alla ricerca del puro spirito “rider” che contraddistingue i veri motociclisti: l’autentico amore per le due ruote. Con un budget molto ridotto (il video è stato autoprodotto), 4 giorni di produzione tra spostamenti e shooting, ho vinto il concorso posizionandomi al primo posto. Il filmato è stato successivamente utilizzato per pubblicizzare Oli Lubrificanti su internet.


TITOLO: Eni Racing – Ritratti di Passione

CATEGORIA: Spot

PRODUZIONE: –

REGIA: Andrea Casadio

SITO: –

CITTA’: Milano

NOTE SUL VIDEOMAKER: Fin da quando ero bambino, mi sono sempre piaciute le cineprese e i computer. Ho iniziato questo mestiere a 12 anni, giocando con le prime camere digitali, tagliando e cucendo inquadrature sul mio portatile. Mentre frequentavo l’Accademia d’Arte, ho avuto la fortuna di partecipare alla 67esima Mostra del Cinema di Venezia come assistente alla regia. Crescendo e diventando un professionista, ho capito che mi piaceva girare, montare e perdere ore al buio per fare la color correction. Prima di fare il regista, ho svolto vari ruoli, sia come schiavo che come capo. Sono stato in molte parti del mondo, lavorando a spot pubblicitari, documentari e video industriali, per diversi brand come Red Bull, Nivea, Mondelez, Emirates, Luxottica, Google, Timberland.

CAMERA USATA: Red Scarlet, Serie Nikkor

PROGRAMMA MONTAGGIO: Premiere