“Behind the Chef” è un format documentaristico seriale incentrato sul racconto delle vite di alcuni dei più importanti chef di fama nazionale e internazionale, mettendone alla luce aspirazioni, rinunce e passioni . Che cosa c’è dietro un grande ristorante? Cosa c’è dietro lo chef? Cosa c’è dentro?


TITOLO: Davide Ricciardiello – BEHIND THE CHEF: Alfonso Iaccarino

CATEGORIA: Documentario

PRODUZIONE: –

REGIA: Alessandro Luongo

CITTA’: Napoli

NOTE SUL REGISTA: Alessandro Luongo e Carlo Quintano sono due giovani videomaker facenti parte della factory e produzione audiovisiva “Fatelardo”. Napoletani e cugini di nascita cominciano ad appassionarsi al mondo del cinema. La stessa passione li porta a completare gli studi in comunicazione e, successivamente, intraprendono un percorso lavorativo insieme. Partendo come fornitori di produzione video freelance per alcune piccole attività ed artisti locali, incontrano la nascente factory di comunicazione sul food “Fatelardo” e ne diventano i filmmaker ufficiali. Ancora oggi operano in Fatelardo e si impegnano a specializzarsi nella produzione di contenuti audiovisivi di ogni tipo, dai commercial agli short movie.

CAMERA USATA: Canon Eos 80D; 24 mm L series f1.4; 35 mm f2.0; stabilizzatore Zhyun crane 2; shoulder rig con follow focus; Slider 80 cm; treppiedi Manfrotto con testa fluida; Luci da 250 Led

PROGRAMMA: Adobe Premiere Pro; Da vinci Resolve


Tim Alicino is an italian but South Africa based sound engineer and through his words we’ll discover what the art of sound design means for him.


TITOLO: Listen, Imagine, Create

CATEGORIA: Documentario

PRODUZIONE: –

REGIA: Michelangelo Torres

CITTA’: Torino

NOTE SUL REGISTA: Sono un filmmaker specializzato in mini documentari e brand film, tuttavia negli anni ho realizzato video di diverso genere quali trailer cinematografici, promo, format tv ecc., lavorando per clienti quali Lenovo, Impact Hub e Seminal Film, tra gli altri.

CAMERA USATA: Pansonci GH4, Panasonic LX100, Voigtlander Nokton 25mm f0.95, Olympus Zuiko 12mm

PROGRAMMA MONTAGGIO: Final Cut Pro X


Cesare Maffi, falegname da sempre, ha fatto della sua passione per il legno una vera e propria ragione di vita. Da qualche anno realizza sculture in legno, dando vita ad opere dai molteplici caratteri, espressione di talento artistico in continua evoluzione.


TITOLO: Cesare Maffi – wood artist

CATEGORIA: Documentario

PRODUZIONE: –

REGIA: Marco Belloni

CITTA’: Codogno

NOTE SUL REGISTA: Mi chiamo Marco Belloni e sono a nato a Codogno (LO) nel 1985. Fin da bambino sono cresciuto in mezzo agli arnesi di questo mestiere…videocamere, banchi di montaggio, vhs. Tutto questo grazie a mio padre, che ha trasformato questa sua passione in lavoro. Nel 2010 nasce Videograph. Nel 2017 sono entrato a far parte dei videomakers selezionati dalla TRAIPLER di Aldo Ricci. Ho realizzato e realizzo tutt’ora video per diverse realtà nazionali e non, quali: Vigorplant Italia, Galderma Italia, Rolleri Cultura d’Impresa, Telme S.p.A, Morgan Thermal Ceramics. Sono un ragazzo serio e professionale, mi piace ascoltare e trasmettere la passione che provo per questo lavoro nei miei video.

CAMERA USATA: FS5 e A7S

PROGRAMMA MONTAGGIO: Premiere

Raccontare i pregiudizi che ruotano attorno alla capacità lavorativa dei disabili visivi nell’era digitale ma anche i successi di “chi ce l’ha fatta” riuscendo ad abbattere il muro dello stereotipo e conquistando posizioni rilevanti nel mondo del lavoro.


TITOLO: Ritratti in controluce

CATEGORIA: Documentario

PRODUZIONE: Fondazione Giorgio Zanotto

REGIA: Alessia Bottone

CITTA’: Verona

NOTE SUL REGISTA: Alessia Bottone, regista, sceneggiatrice e giornalista. Vincitrice del Premio Giornalistico “Alessandra Bisceglia” per la comunicazione sociale-Edizione 2017. Titolo articolo: “La malattia che ferma le lancette”. Vincitrice del Premio Giornalistico “Massimiliano Goattin”Edizione 2017 per la realizzazione del video documentario intitolato: “Vorrei ma non posso: quando le barriere architettoniche limitano i sogni. Nel 2017 si occupa della regia, sceneggiatura e ideazione del documentario “Ritratti in controluce” e di “Maternità negata: voci di donne. Autrice di “Amore ai tempi dello stage”, Galassia Arte 2013, e “Papà mi presti i soldi che devo lavorare?, Feltrinelli

CAMERA USATA: Sony FsS

PROGRAMMA MONTAGGIO: Final cut


Fintan Mangee meets Ebrima Gaye. Luglio 2017, WILLOKE e l’artista australiano Fintan Magee, realizzano un muro per tutti i rifugiati. Monteleone di Puglia 2017


TITOLO: Refugees

CATEGORIA: documentario

PRODUZIONE: –

REGIA: Lorenzo Fodarella

CITTA’: Ariano Irpino (Avellino)

NOTE SUL REGISTA: Sono nato ad Ariano Irpino; fin da piccolo gioco con gli LP di mio padre. Negli anni dell’adolescenza inizio a suonare la chitarra scoprendo le sonorità dei grandi nomi del blues e del rock americano. Nella maturità mi avvicino al jazz e alla musica classica, dedicandomi anche allo studio della tromba jazz. Dal 2002 costituisco varie associazioni socio-culturali coinvolgendo giovani del posto nell’organizzazione di eventi culturali per la valorizzazione del territorio. Ho conseguito una laurea in economia e commercio presso l’Università del Sannio ed una specializzazione in Lettere e Filosofia e gestione dei beni artistici e culturali presso L’Università del Sacro Cuore di Milano. È nel 2012 che nasce la mia passione per il cinema e con lui lei mie prime produzioni video.

CAMERA USATA: –

PROGRAMMA MONTAGGIO: –


Nella giornata mondiale della terra, che si è tenuta il 22 aprile 2017, ho realizzato questo video passeggiando all’interno del Parco Giardino Sigurtà (Valeggio Sul Mincio VR) in concomitanza alla fioritura di 1 milione di tulipani. Una produzione realizzata in 4K con singola videocamera a mano (senza cavalletto) né stabilizzatore. Uno stile di ripresa e video montaggio “istintivo” come un pittore che cerca la naturalezza nei suoi colpi di pennello. Colonna sonora di Ludovico Einaudi “The Earth Prelude”.


TITOLO: Earth day

CATEGORIA: documentario

PRODUZIONE: –

REGIA: Stefano Pastori

CITTA’: Ticengo (Cremona)

NOTE SUL REGISTA: Opinion Leader JVC (Japan Victor Company) dal 2015 per la mia esperienza nella produzione di contenuti video e streaming live in formato HD/4K. Prediligo produzioni semplici, immediate, cercando di soddisfare l’esigenza di una comunicazione moderna spesso destinata alla rete più che alla televisione. Produrre video però non basta: la mia specializzazione in “Marketing a euro zero – Social Media Content Manager” mi ha permesso di lavorare all’interno di importanti multinazionali cinesi. Grande attenzione per i temi dedicati all’arte: un mio video è stato scelto dall’Ordine Mauriziano (Palazzina di Caccia di Stupinigi) come video promozionale della Palazzina in Cina. Oltre 1000 video prodotti di cui molti, senza scopo di lucro, a sostegno di iniziative sociali (collaborazione con la Fondazione Antonio Carlo Monzino).

CAMERA USATA: –

PROGRAMMA MONTAGGIO: –


A short documentary exploring the rare final recordings of Jim Morrison, his poetry, and The Doors.


TITOLO: Jim Morrison The poet

CATEGORIA: documentario

PRODUZIONE: –

REGIA: Sigfrido Giammona

SITO: –

CITTA’: Palermo

NOTE SUL REGISTA: Regista indipendente, autore, video editing, ho iniziato circa 15 anni fa lavorando presso network TV e successivamente mi sono dedicato alla regia di spot(commercial), videoclip, cortometraggi e documentari.

CAMERA USATA: –

PROGRAMMA MONTAGGIO: –


 

Video-intervista alla signora Angela Maria Seracchioli, autrice della guida del cammino di pellegrinaggio intitolata “Di qui passò Francesco”. L’intervista è alternata alle immagini che ho realizzato durante la mia prima grande tappa a piedi del cammino francescano, dal Santuario della Verna, in Toscana, fino ad Assisi, in Umbria. Michele Borelli


TITOLO: La ricerca del tesoro

CATEGORIA: documentario

PRODUZIONE: –

REGIA: Michele Borelli

SITO: –

CITTA’: Rho (Milano)

NOTE SUL VIDEOMAKER: Sono nato a Rho, in provincia di Milano, nel 1994. Nel 2013 ho conseguito il diploma come Tecnico dell’Industria Audiovisiva, a Milano. Spinto dalla passione per il cinema e ogni forma di racconto attraverso le immagini e il suono, a novembre 2013 ho iniziato un percorso di studi con Fondazione Milano Civica Scuola di Cinema Luchino Visconti, terminato nel 2015. Durante i primi anni delle scuole superiori ho iniziato a girare cortometraggi e mediometraggi di finzione e documentario, autoprodotti, in collaborazione con amici appassionati di cinema e colleghi di studio.

CAMERA USATA: Macchina fotografica digitale prosumer Panasonic GH4, microfono Sennheiser 416, registratore sonoro Zoom H6, registratore sonoro Zoom H1, cavalletto treppiede.

PROGRAMMA MONTAGGIO: fc


“Chhau nach, on the road to Jharkhand” is not only a physical journey in the tribal India, it is an artistic and anthropological research about the tribal dance Chhau and its relationship with women. Written and produced by Maria Luisa Nardelli Directed and edited by Antonella Sabatino D.O.P.: Nils Astrologo Music: Anzwer – frnkbrt Thanks to Guido Di Palma, Alessandro Milo, Adhar Kumar, Milon Mela and everybody who contributed to the project with the crowdfunding.


TITOLO: Chhau nach, on the road to Jharkhand

CATEGORIA: documentario

PRODUZIONE: –

REGIA: Antonella Sabatino

SITO: –

CITTA’: Roma

NOTE SUL VIDEOMAKER: Antonella Sabatino, classe 1986, inizia le sue sperimentazioni nel settore audiovisivo nel 2007. Durante il suo percorso universitario approfondisce le tecniche di realizzazione dei video musicali, affascinata dal lavoro di Michel Gondry, e nel 2013 si laurea, magna cum laude, in Saperi e Tecniche dello Spettacolo Digitale con una ricerca innovativa sul jump-cut. La sua carriera come filmaker inizia nel 2013 con la realizzazione di video che ben rappresentano la sintesi tra musica e ritmo dell’immagine. Lavora soprattutto come regista e montatrice freelance di documentari, spot e videoclip musicali e proprio nel 2013 fonda il progetto The Insiders, mirato ad approfondire l\’ambito della musica elettronica. Sempre nel 2013 dà vita a Dinamoscope, team di creativi impegnato nella produzione di audiovisivi a 360°. Il 2014 è l’anno dell’inizio delle collaborazioni con il Giffoni Film Festival, in qualità di operatrice e montatrice, e con l’associazione MAST, per la quale inizia a lavorare nelle scuole, come insegnante di filmaking, e in carcere col progetto Liber Liberanti. Infine inizia la collaborazione con la produzione Ars Millennia, che nel 2015 produce il film indipendente “L’incredibile storia della signora del terzo piano”, per il quale Antonella Sabatino firmerà il montaggio. Il 2015 è l’anno dei viaggi, di cui il più significativo la porterà in India per girare il documentario “Chhau nach, on the road to Jharkhand”. Come operatrice e montatrice ha lavorato anche in tv per Italia 1, Rai 5, Sky e Arte, e collaborato con importanti marchi quali Canon, Calzedonia, FCA Bank, Msd, Earth Day Italia, Althea, Surf Expo, Unicef. La sua rete professionale è in continua crescita, così come la sua passione nel ricercare e sperimentare modi sempre nuovi di comunicare attraverso la sinergia tra musica e immagini.

CAMERA USATA: –

PROGRAMMA MONTAGGIO: –


The secrets of Elba è una serie parallela a «Elba. L’Eredità di Napoleona» realizzata dai Licaoni. Il progetto consiste nella realizzazione di quattro episodi di 7-8 minuti ciascuno. Ad ogni puntata della serie principale seguirà il corrispondente episodio di backstage, in cui verrà svelato il ‘dietro le quinte’ della produzione. In questa versione del progetto l’occhio della telecamera verrà puntato sul lavoro della troupe e del cast: spostamenti tra le varie location, trucco e parrucco, allestimento scene, riprese vere e proprie ma anche errori e momenti più divertenti dentro e fuori dal set. The secrets of Elba rivelerà allo spettatore i segreti della realizzazione di una serie web e gli permetterà di conoscere le motivazioni delle scelte compiute dal regista e dalla sua troupe, come ad esempio la scelta della location più adatta per girare ogni scena. Questo ci darà anche occasione di conoscere meglio sia i luoghi legati all’esilio di Napoleone sia l’isola e la sua natura, le sue miniere le sue spiagge e i suoi scorci caratteristici per permettere ai fan di ripercorrere le orme di questa avvincente storia.


TITOLO: The secret of elba

CATEGORIA: documentario

PRODUZIONE: –

REGIA: Alessio Tanchis

CITTA’: Livorno

NOTE SUL REGISTA: TAKkO Production a.k.a. Alessio Tanchis è un videomaker che lavora in produzione cinematografiche e teatrali realizzando documentari, backstage, spot e cortometraggi.

CAMERA USATA: –

PROGRAMMA MONTAGGIO: –