Sam odia il giallo, il suo nome per intero e una lunga lista di altre cose, tra cui, se stessa.
La mattina in cui decide di morire trova una carillon giallo davanti alla sua porta e decide di darsi 24h di tempo per scoprire chi lo ha lasciato.
Si ritroverà ad aspettare un bus che sembra non passare mai, sotto una vecchia pensilina con due sconosciuti:
Lo stravagante Manfredi e il silenzioso collezionista di suoni, Timoteo.
La loro storia è raccontata da Victor, un vecchio scrittore con una fragile moglie che vuole trasformarsi in un pesce giallo, con le righe blu.


TITOLO: L’ansia del giallo

CATEGORIA: cortometraggio

PRODUZIONE: –

REGIA: Viola Folador

EMAIL: viola.folador@gmail.com

CITTA’: Milano

NOTE SUL REGISTA: Ciao sono Viola Folador, per i tutti  ‘ vi ‘, e sono una regista e assistente alla regia.Ho sempre amato il cinema e la scrittura. Fin da piccola sono stata influenzata dai libri di Edgar Allan Poi e i film di Tim Burton e affascinata da tutto quello che è strano, intricato e decadente. Ad oggi ho diretto 3 cortometraggi, vari spot e videoclip e cerco di affermarmi come regista. Occasionalmente lavoro in duo con il regista Fabio Landi sotto lo pseudonimo di Luther Blissett.

CAMERA USATA: –

PROGRAMMA MONTAGGIO: –


“Introducing Mutaforma” è una traduzione audiovisiva delle fantasie del cliente, un tentativo di dar forma ad un’ immagine aziendale che fosse di rottura, audace ed evocativa. Ho deciso di trasformare un classico video di prodotto (mosaici di tessere di vetro) in un ibrido che segue alcuni stilemi del fashion film, senza dimenticare la natura sperimentale e tecnologica del brand. Selezionato “Ad of the day” su Booooooom.tv


TITOLO: Introducing Mutaforma

CATEGORIA: spot

PRODUZIONE: –

REGIA: Gabriel “Gabor” Ferentini

EMAIL: ferentini@gmail.com

CITTA’: Milano

NOTE SUL REGISTA: Sono un regista/filmmaker milanese, lavoro alla realizzazione di prodotti audiovisivi con agenzie, cdp, aziende ed etichette discografiche. Non sono un artista, il mio approccio alla regia è molto “concreto”: rispettare i tempi, rendere felice il cliente e tenere alto l’ entusiasmo sul set sono le uniche cose che contano davvero per me. Con la macchina da presa ho un rapporto simbiotico, avendo iniziato come operatore (tv, adv): la ricerca estetica è uno dei motivi principali per i quali svolgo questo mestiere. Ora, grazie a voi, ho voglia di farmi conoscere meglio.

CAMERA USATA: –

PROGRAMMA MONTAGGIO: –


“More than I can give” è il secondo singolo di Kharfi, dj italo-marocchino con un grande seguito internazionale. Il video affronta una tematica delicata, lo stalking, senza moralismi o messaggi forzati. Video realizzato a Milano.


TITOLO: Kharfi – More than I can give

CATEGORIA: videoclip

PRODUZIONE: –

REGIA: Gabriel “Gabor” Ferentini

EMAIL: ferentini@gmail.com

CITTA’: Milano

NOTE SUL REGISTA: Sono un regista/filmmaker milanese, lavoro alla realizzazione di prodotti audiovisivi con agenzie, cdp, aziende ed etichette discografiche. Non sono un artista, il mio approccio alla regia è molto “concreto”: rispettare i tempi, rendere felice il cliente e tenere alto l’ entusiasmo sul set sono le uniche cose che contano davvero per me. Con la macchina da presa ho un rapporto simbiotico, avendo iniziato come operatore (tv, adv): la ricerca estetica è uno dei motivi principali per i quali svolgo questo mestiere. Ora, grazie a voi, ho voglia di farmi conoscere meglio.

CAMERA USATA: –

PROGRAMMA MONTAGGIO: –


Tony Scalici è un venditore di “pane ca meusa”, che vessato da due infimi estorsori del suo quartiere, dopo aver acquisito dei bizzarri superpoteri durante un incidente, si ritrova rocambolescamente a duellare con i malviventi, trasformandosi in MilzaMan.


TITOLO: MILZAMAN

CATEGORIA: webseries

PRODUZIONE: –

REGIA: Antonio Vezzari

EMAIL: lamaladolescenza@gmail.com

CITTA’: Milano

NOTE SUL REGISTA: Sono attualmente direttore della fotografia e regista del collettivo La Maladolescenza, con la quale ho girato spot commerciali, videoclip musicali e cortometraggi autoprodotti, che hanno ottenuto riconoscimenti nei festival dedicati ai corti indipendenti e di genere.

CAMERA USATA: –

PROGRAMMA MONTAGGIO: –


Una toccata e fuga di un paio di giorni in questa città magnifica, Venezia. Questa è la Venezia vera, quella pura, fatta di persone e luoghi magnifici che regalano grandi emozioni. Guardare per credere.


TITOLO: Through the city of love – Venice

CATEGORIA: travel

PRODUZIONE: –

REGIA: William Michael Lapomarda

EMAIL: william.lapomarda@gmail.com

SITO: –

CITTA’: Rho (Milano)

NOTE SUL REGISTA: Sono un’ appasionato di fotografia e video che ha iniziato a creare contenuti video dei propri viaggi fino a farlo diventare un lavoro vero e proprio grazie alle persone che hanno creduto nel mio talento. Ciò che più amo di questo lavoro e far emozionare e rendere felice le persone che guardano i miei contenuti. La possibilità di esprimere se stessi ed essere completamente liberi da vincoli è la cosa più bella che possa esistere.

CAMERA USATA:

PROGRAMMA MONTAGGIO:


 

Video-intervista alla signora Angela Maria Seracchioli, autrice della guida del cammino di pellegrinaggio intitolata “Di qui passò Francesco”. L’intervista è alternata alle immagini che ho realizzato durante la mia prima grande tappa a piedi del cammino francescano, dal Santuario della Verna, in Toscana, fino ad Assisi, in Umbria. Michele Borelli


TITOLO: La ricerca del tesoro

CATEGORIA: documentario

PRODUZIONE: –

REGIA: Michele Borelli

EMAIL: micheleborelli1994@gmail.com

SITO: –

CITTA’: Rho (Milano)

NOTE SUL VIDEOMAKER: Sono nato a Rho, in provincia di Milano, nel 1994. Nel 2013 ho conseguito il diploma come Tecnico dell’Industria Audiovisiva, a Milano. Spinto dalla passione per il cinema e ogni forma di racconto attraverso le immagini e il suono, a novembre 2013 ho iniziato un percorso di studi con Fondazione Milano Civica Scuola di Cinema Luchino Visconti, terminato nel 2015. Durante i primi anni delle scuole superiori ho iniziato a girare cortometraggi e mediometraggi di finzione e documentario, autoprodotti, in collaborazione con amici appassionati di cinema e colleghi di studio.

CAMERA USATA: Macchina fotografica digitale prosumer Panasonic GH4, microfono Sennheiser 416, registratore sonoro Zoom H6, registratore sonoro Zoom H1, cavalletto treppiede.

PROGRAMMA MONTAGGIO: fc


Un ragazzo è completamente immerso nella lettura di un libro quando improvvisamente le luci della sua casa si accendono progressivamente. Il mistero lo porta a inabissarsi nel buio della sua casa e nella profondità delle sue paure. Le luci stanno cercando di comunicare? Cosa si nasconde dietro a tutto ciò? Non è solo in casa? La paura sale e tutto si fa più tetro.


TITOLO: Lights

CATEGORIA: cortometraggio

PRODUZIONE: –

REGIA: Edoardo Saibene

EMAIL: edoardo.saibene@gmail.com

CITTA’: San Vittore Olona (Milano)

NOTE SUL REGISTA: Sono un ragazzo di 23 anni grande appassionato di cinema. Mi sono laureato nel 2016 in università Cattolica, laurea in Linguaggi dei Media profilo Cinema. Successivamente, nell’anno appena passato, ho frequentato il Master dell’università Cattolica Ideazione e Produzione audiovisiva, cinematografica e per i media digitali. Nei miei studi ho approfondito la mia grande passione per il cinema sia in modo teorico che pratico. Lights l’ho girato nella mia piccola casa in questo periodo di attesa per uno stage (solo con uno stage curricolare il mio Master sarà realmente finito). La difficoltà maggiore è stato girarlo interamente da solo e recitarlo; stare davanti alla telecamera non è il mio forte. Il mio sogno è quello di diventare un regista e di riuscire a far appassionare le persone, di farle emozionare, perché in fondo tutti noi cerchiamo le emozioni, sono il modo più diretto per comunicare, sentirci vivi. Vorrei così regalare un po’ di tessuto per la tela della vita di ognuno di noi. La mia regia dei fonda sull’idea di unione tra Etica ed Estetica (tema anche della mia tesi di laurea). L’etica è la porta dell’estetica e queste due categorie devono comunicare; ogni movimento di macchina, ogni inquadratura, deve legarsi in modo armonico a quando si vuole esprimere.

CAMERA USATA: nikon d3100

PROGRAMMA MONTAGGIO: fcpx


Ilaria si sveglia di notte in mezzo ad un bosco, comincia a camminare, incontra strane figure. L’indomani Ilaria racconta agli altri componenti del gruppo quanto le è accaduto. Solo alla fine si accorgerà che quelle strane figure erano in realtà i suoi amici.


TITOLO: Sleepless night

CATEGORIA: music

PRODUZIONE: –

REGIA: Daniele Russo

EMAIL: danielerusso82@gmail.com

CITTA’: Milano

NOTE SUL REGISTA: Un fabbricatore di idee, un regista con un passato da chitarrista.

CAMERA USATA: Canon 5d markII, 50 mm f1.4, 85mm f1.8, 28mm f1.8. Spallaccio

PROGRAMMA MONTAGGIO: Final cut x pro


Una donna cerca di scoprire l’identità di un uomo che l’ha affascinata.


TITOLO: Fernet branca

CATEGORIA: spot

PRODUZIONE: –

REGIA: Enrico Bernocchi

EMAIL: enrico.bernocchi@gmail.com

CITTA’: Milano

NOTE SUL REGISTA: Nato a Milano, cresciuto in provincia, realizzo video per passione da circa 10 anni.

CAMERA USATA: canon 650d

PROGRAMMA MONTAGGIO: fc