What weng wrong significa ‘cosa è andato storto’ ed è riferito ai paradossi della società moderna, il progresso tecnologico ed i disastri ambientali, il benessere occidentale che grava sulla povertà del resto mondo, la fede che alla stregua di una tifoseria mette i credo l’uno contro l’altro, per una supremazia che sa di potere sulle masse più che di salvezza dell’anima. Il giocoliere, rappresenta il difficile gioco Dell’equilibrio che chiunque viva nella società odierna deve mantenere, per non cadere nella disperazione quando si prende consapevolezza del disastro di cui siamo vittime e colpevoli. Il tutto accade su d’una canzone elettro pop dal beat accattivante, perche in fondo, dobbiamo imparare a danzare con la morte.


TITOLO: iF L – What Went Wrong (Acoustic DJ)

CATEGORIA: Music video

PRODUZIONE: –

REGIA: Ferdinando Amato

CITTA’: Perugia

NOTE SUL REGISTA: Ha studiato Antropologia Culturale ed Etnologia e si è diplomato in Beni Demoetnoantropologici presso la Scuola di Specializzazione di Perugia. Lavora come fotografo e video-maker freelance per enti pubblici e privati, realizzando anche reportage fotografici e film etnografici. Si occupa di antropologia visiva e cultura materiale.


Dopo le scosse iniziate nell’agosto 2016, la nostra produzione si è impegnata a creare un messaggio di speranza e un invito a resistere in situazioni difficili e ostili. Questo cortometraggio è un messaggio di affetto e di rispetto nei confronti di chi ha subito gravi danni ma continua a lottare.


TITOLO: Mi vedrai correre

CATEGORIA: cortometraggio

PRODUZIONE: –

REGIA: Duccio Brunetti

SITO: –

CITTA’: Spoleto (Perugia)

NOTE SUL VIDEOMAKER: mi chiamo Duccio Brunetti, vivo a Torino e sono un Video Editor, Filmmaker e Illustratore. Ho esperienza di 4 anni in uno studio di grafica e video (Emaki Srl) e una lunga esperienza come video Editor. Ho avuto esperienza come Set Pa sul set di “Ben Hur” (2015), “Zoolander 2” (2015) e “Mary Magdalene” (2016) ed ho curato la regia del live di Jeff Mills “Light from the outside world” (2016). Ho studiato alla Europen Film College (Danimarca) apprendendo tutte le varie fasi che precedono e seguono la creazione di un prodotto video. Sono determinato e ho una grande passione per il mondo pubblicitario/cinematografico.

CAMERA USATA: –

PROGRAMMA MONTAGGIO: –


Il dottor Leone Ravelli, psichiatra, viene contattato da una giovane ragazza, Daphne, per prendersi cura del fratello Alfio, affetto da una lieve forma di ritardo mentale. Le sue condizioni però sembrano essere notevolmente peggiorate dopo l’omicidio dei genitori per mano di un misterioso assassino. Il dottore viene ospitato dai fratelli in un’antica villa nobiliare, dove conoscerà anche il terzo fratello, Demetrio, che dopo la morte dei genitori si occupa della casa. Ma non tutto è come sembra. Il dottore infatti, passerà delle intense giornate in presenza dell’indecifrabile Alfio, che assumerà un atteggiamento molto inquietante nei suoi confronti, il che porterà Leone in una condizione di stress psicologico. Più il dottore rimarrà in quella casa, più capirà che qualcosa non va.


TITOLO: Il Silente

CATEGORIA: Lungometraggio

PRODUZIONE: –

REGIA: Nicholas Brenci

SITO: –

CITTA’: Perugia

NOTE SUL REGISTA: Sono un ragazzo di 22 anni, appassionato di cinema che spera di poter trasformare questa passione in un lavoro. In particolare mi appassionano la recitazione, la regia ed il montaggio. Faccio cortometraggi e lungometraggi dall’età di 14 anni ed il genere che prediligo è il thriller. Nei miei lavori il mio obiettivo principale è l’intrattenimento del pubblico.

CAMERA USATA: –

PROGRAMMA MONTAGGIO: –