Tieni, queste sono cinquemila lire. Mi dici che non sai che fartene? Te lo dico io: servono a farti un viaggio. Dove? No, non è per “dove”. È per “quando”. E non è per domani o tra un mese. È un viaggio verso ieri, verso un tempo in cui negli anni c’era ancora il numero 80. Lo senti questo suono? Ti sbagli: di treni ne abbiamo già visti arrivare e partire tanti, e questo non è il nostro. Infilati le tue belle cuffiette dalla sottile asta di metallo e dalle spugnette arancioni e ascolta, perché sono i quarant’anni che suonano.


TITOLO: DELLERBA – “40 ANNI SUONATI” feat. ANÈT

CATEGORIA: Videoclip

PRODUZIONE: Indaco Project

REGIA: Vito Marinelli

CITTA’: Sammichele di Bari (BA)

NOTE SUL REGISTA: Vito Marinelli è un giovane regista e sceneggiatore pugliese. Appena diciannovenne entra in accademia a Cinecittà. Termina gli studi con grande successo, conseguendo il diploma in regia cinematografica e ricevendo, inoltre, una menzione speciale e un premio assegnatogli dai docenti. All’età di ventidue anni torna in Puglia per dirigere “Principessa”, cortometraggio realizzato in collaborazione con l’Apulia Film Commission e scritto a quattro mani con Pietro Albino di Pasquale, pluripremiato sceneggiatore di film per il cinema. L’opera “Principessa” entra come finalista a numerosi festival del settore e vince svariati premi. Marinelli firma anche la regia di videoclip musicali. Tra questi si segnala quello realizzato per il brano “Indescrivibile” del cantautore Davide Berardi, con il quale si aggiudica un riconoscimento al Biella Festival Music Video 2016. Sempre nel 2016, su commissione del Roma Web Fest in collaborazione con l’Accademia del Lusso, dirige il fashion film “Ordinaria Magia”. La presentazione è avvenuta a Roma, nella prestigiosa cornice del MAXXI – Museo Nazionale delle Arti del XXI Secolo.

CAMERA USATA: Nikon D750 – Ottiche Zeiss/Nikon – Steadycam – Goblin

PROGRAMMA MONTAGGIO: Avid – Premiere


Raccontare i pregiudizi che ruotano attorno alla capacità lavorativa dei disabili visivi nell’era digitale ma anche i successi di “chi ce l’ha fatta” riuscendo ad abbattere il muro dello stereotipo e conquistando posizioni rilevanti nel mondo del lavoro.


TITOLO: Ritratti in controluce

CATEGORIA: Documentario

PRODUZIONE: Fondazione Giorgio Zanotto

REGIA: Alessia Bottone

CITTA’: Verona

NOTE SUL REGISTA: Alessia Bottone, regista, sceneggiatrice e giornalista. Vincitrice del Premio Giornalistico “Alessandra Bisceglia” per la comunicazione sociale-Edizione 2017. Titolo articolo: “La malattia che ferma le lancette”. Vincitrice del Premio Giornalistico “Massimiliano Goattin”Edizione 2017 per la realizzazione del video documentario intitolato: “Vorrei ma non posso: quando le barriere architettoniche limitano i sogni. Nel 2017 si occupa della regia, sceneggiatura e ideazione del documentario “Ritratti in controluce” e di “Maternità negata: voci di donne. Autrice di “Amore ai tempi dello stage”, Galassia Arte 2013, e “Papà mi presti i soldi che devo lavorare?, Feltrinelli

CAMERA USATA: Sony FsS

PROGRAMMA MONTAGGIO: Final cut


L’opera è celebre, un simbolo del romanticismo: il «Viandante sul mare di nebbia» dipinto a inizio Ottocento dal pittore tedesco Caspar David Friedrich. Al centro del quadro, il viaggiatore solitario, ritratto di spalle mentre ammira il panorama mozzafiato sull’orlo di un precipizio. Quell’immagine oggi, a distanza di due secoli, torna a rivivere grazie a una collaborazione tra l’agenzia di pubblicità veronese Pigna Group e Glorya Lyr che hanno scelto come ambientazione i panorami mozzafiato della Lessinia: dal progetto è nato un video musicale diretto da Stefano Mambelli, che si rifà chiaramente all’immagine che ha ispirato Friedrich, riprendendo il vento, le nuvole e la nebbia che danno un profondo senso di movimento al dipinto, come se quel «mare di nebbia» fosse in continua agitazione. Questa volta la viaggiatrice non è ripresa solo di spalle: la telecamera si sofferma anche davanti al suo volto, incantata davanti alla bellezza del paesaggio mentre ammira le montagne veronesi inondate di luce, o passeggia in solitudine con un bastone in mano tra i boschi brulli. La colonna sonora del film «Il Signore degli Anelli» fa da sottofondo a questo viaggio, dove l’uomo appare solitario davanti alla natura misteriosa e infinita, quasi inafferrabile, tema caro ai romantici: la suggestione arriva dagli ampi spazi, dalla nebbia che avvolge l’orizzonte.


TITOLO: Evenstar

CATEGORIA: music video

PRODUZIONE: –

REGIA: Stefano Mambelli

CITTA’:Verona

NOTE SUL REGISTA: Giovane Videomaker freelance

CAMERA USATA: Panasonic Dvx200 – Steadycam

PROGRAMMA MONTAGGIO: fcpx


Cosa vorresti fare se avessi a disposizione due parchi divertimento come CanevaWorld e Movieland, completamente chiusi al pubblico ma a tua completa disposizione? Un idea ce la danno il mitico Alberto Limatore assieme a Filippo Bubba. Un video adrenalinico che ci porta alla scoperta di questi due parchi in modo originale e dinamico.


TITOLO: Canevaworld – Play again | Alberto Limatore e Filippo Bubba

CATEGORIA:  Istituzionale

PRODUZIONE: –

REGIA: Simone Colzato

SITO: –

CITTA’: Verona

NOTE SUL VIDEOMAKER: Creativart è un’agenzia di comunicazione formata da un energico team di creativi; professionisti versatili e costantemente aggiornati sulle nuove dinamiche del marketing e della comunicazione online-offline.

CAMERA USATA: Canon EOS 5D Mark IV Sony PXW-FS5 Drone DJI Phantom 3 PRO 4K Stabilizzatore DJI Ronin M

PROGRAMMA MONTAGGIO: Premiere


Basta un banale gesto del protagonista (nel ruolo del boss dell’azienda) come accorgersi di avere la mano sporca con dell’olio finché è intento a consultare dei documenti e la sua mente compie un improvviso viaggio spazio-temporale che lo catapulta nel passato. Attraverso diversi flashback, il protagonista rivive i momenti salienti e le prime esperienze Lavorative tra un settore e l’altro, che l’hanno portato a creare e a perfezionare la sua linea di olii lubrificanti. Il ritmo viene dato dal passaggio incalzante di porte che proiettano il protagonista da una scena all’altra. La vera figura di spicco del video non è tanto il boss, ma l’olio sempre presente nella vita e nelle esperienze passate del manager. L’intento del corto è creare un legame emotivo direttamente con il prodotto stesso. Acquistare i valori e la storia personale che vive dietro ad un brand, è infinitamente diverso dall’acquistare un semplice prodotto.


TITOLO: Pakelo Lubricants: Equipping Passion

CATEGORIA:  Istituzionale

PRODUZIONE: –

REGIA: Simone Colzato

SITO: –

CITTA’: Verona

NOTE SUL VIDEOMAKER: Creativart è un’agenzia di comunicazione formata da un energico team di creativi; professionisti versatili e costantemente aggiornati sulle nuove dinamiche del marketing e della comunicazione online-offline.

CAMERA USATA: Sony PXW-FS5 – Canon EOS 5D Mark IV – Drone DJI Phantom 3 PRO 4K – DJI Ronin M

PROGRAMMA MONTAGGIO: premiere


Tre storie parallele che si intrecciano in un crescendo sempre più frenetico. Sarà veramente tutto come sembra?


TITOLO: Inverso Pop

CATEGORIA: cortometraggio

PRODUZIONE: –

REGIA: Damiano Partelli

SITO: –

CITTA’: Verona

NOTE SUL VIDEOMAKER: Sono un ex dipendente Disney, con dei trascorsi nel mondo teatrale con la passione per il cinema. Creo video su YouTube a tema Disneyano, ma la mia vera passione è sceneggiare (e quando riesco, anche recitare) in cortometraggi e produzioni video per Jack in the Box Prod.

CAMERA USATA: –

PROGRAMMA MONTAGGIO: –


videomaker of the year filmaker festival

“Video Novelle” è un progetto che risponde alla domanda se un libro dedicato ai piccoli può suggerire agli adulti come relazionarsi con i bambini


TITOLO: Barbie’s Halloween

CATEGORIA: Web series

PRODUZIONE: –

REGIA: Barbara Gaiardoni

SITO: –

CITTA’: Verona

NOTE SUL VIDEOMAKER: Sono figlia, compagna e “padrona” di Rudy Semplicemente Cane. Faccio la pedagogista: mi occupo di chi va “male” a scuola!

CAMERA USATA: Nikon D 750

PROGRAMMA MONTAGGIO: Final cut


Il piccolo Mago e la stadera non è solo un libro, è “1LibroX2”, un progetto editoriale, musicale e solidale.


TITOLO: Il Piccolo Mago e la stadera

CATEGORIA: Web series

PRODUZIONE: –

REGIA: Barbara Gaiardoni

SITO: –

CITTA’: Verona

NOTE SUL VIDEOMAKER: Sono figlia, compagna e “padrona” di Rudy Semplicemente Cane. Faccio la pedagogista: mi occupo di chi va “male” a scuola!

CAMERA USATA: Nikon D 750

PROGRAMMA MONTAGGIO: Final cut


videomaker of the year

“La penna di Leonardo” è il video n. 35 di un progetto da titolo “Video Novelle” è un progetto che risposnde alla domanda se un libro dedicato ai piccoli può dare consigli utili a chi si relaziona con i bambini. I video sono stati girati e montati da Andrea Vanacore


TITOLO: La penna di Leonardo

CATEGORIA: Web series

PRODUZIONE: –

REGIA: Barbara Gaiardoni

SITO: –

CITTA’: Verona

NOTE SUL VIDEOMAKER: SSono figlia, compagna e “padrona” di Rudy Semplicemente Cane. Faccio la pedagogista: mi occupo di chi va “male” a scuola!

CAMERA USATA: Nikon D 750

PROGRAMMA MONTAGGIO: Final cut